venerdì 20 aprile 2007

10956esima lezione di vita con lampo di genio

Oggi ho preso un caffè. L'ho appoggiato sulla scrivania pensando "questo me lo sorseggio mentre concludo questo lavoretto facile facile che mi ha fatto impazzire per due giorni." E' successo che mentre maneggiavo un paio di fogli di carta leggeri e innoqui, ne ho appoggiato uno sopra il bicchierino di plastica leggero e innoquo dove mi aspettava nero il caffè. E il caffè si è rovesciato su tutti i fogli. E per terra. Allora io ho preso lo straccio, ho maledetto l'inventore del caffè, ho bagnato lo straccio, ho maledetto l'inventore della carta, ho pulito e ho fatto un altro caffè. E sono andato a sciacquare lo straccio.
.
.
L'altro caffè poi si sarebbe rovesciato, così mi è stato raccontato, mentre un mio collega dalle maniche larghe stava raccontando una barzelletta su un cinese che va in motorino.
.
.
La lezione di oggi è questa: Conrad, quando nei paraggi vedi un caffè, bevilo!
.
Quanto al lampo di genio avrò modo di parlarne nel prossimo post.
.
.
[ ] [ ][ ]

1 commento:

Blogger ha detto...

Con Rad...la lezione di oggi è: non fare più di una cosa contemporaneamente a un'altra!


Bresaola